Login

La Scuola di Elon Musk

 È diventato famoso per le auto elettriche e i treni iper-veloci, ma tra i vari impegni trova il tempo di occuparsi della formazione scolastica dei figli. Con 14,3 miliardi di dollari, Elon Musk si piazza al 101 posto della classifica dei più ricchi di sempre. Direttore generale di Tesla, Space X e HyperLoop è considerato fra i CEO più innovativi del XXI secolo. Papà di cinque figli, ha deciso di fare una scelta radicale nell’insegnamento dei figli, togliendoli da una prestigiosissima scuola di Los Angeles per inserirli nella sua nuova creazione. Il nuovo istituto scolastico che Elon Musk ha fondato si basa su un principio univoco, “Ad Astra”: “Il nome è tutto un programma” dice lo stesso Musk  in un’intervista alla tv cinese. 

La vecchia scuola non rispettava le aspettative di Musk, pensava che i figli avessero un insegnamento troppo selettivo e le loro idee fossero spente proprio dai docenti stessi. Per questo ha deciso di creare una scuola tutta sua, un’idea che gli sta fruttando l’attenzione dei più importanti istituti privati americani che vorrebbero implementare il metodo ASTRA nei loro programmi scolastici.  Della scuola di Musk si sa poco. Servono poche frasi per capire che in questo ambiente scolastico la migliore regola è l’assenza di regole.  Gli studenti sono in totale 20, per ora solo i figli dei dipendenti di SpaceX, una delle sue aziende. Non sono divisi per età e ogni studente segue un percorso personalizzato sulla base delle sue attitudini personali. “In questa scuola non vogliamo tenere segreta la parte creativa dei nostri figli, ma vogliamo inserirli in un ambiente capace di stimolare la loro vena creativa”, prosegue Musk nell’intervista alla tv cinese. Il motto di Musk è: insegnare significa mostrare il problema e non solo lo strumento. Musk spiega che non tutti i bambini sono portati a fare le stesse cose degli altri e per questo ci vuole una scuola che personalizzi il loro percorso di studi in modo da avere un futuro più vicino alle loro reali capacità. Musk spiega che descrivere il funzionamento di un motore elettrico può risultare noioso e non tutti i bambini seguirebbero con lo stesso entusiasmo. Alcuni vorrebbero già passare allo step successivo e cominciare a comprenderne il funzionamento dall’interno. Per questo Musk spiega che dare in mano un cacciavite a un bambino e dirgli di usarlo per smontare ciò che ha imparato non è sbagliato, anzi può stimolare più aree del cervello e forse aprire quei lampi di genio, che porteranno le idee del futuro. Per ora la scuola di Musk è un’esclusiva dei dipendenti di Space X, ma forse in futuro non troppo lontano potrà essere la realtà di tutti i giorni.

 

Il Metodo Montessori: L’idea di Musk, ha trovato già applicazione in Italia grazie a Maria Montessori. Il metodo Montessori, praticato in circa 20.000 scuole si basa sulla libertà di scelta del proprio percorso di studi in base alle proprie attitudini. La somiglianza con il metodo Musk è quasi uguale, forse l’idea dello stesso Musk ha già trovato applicazione da molti anni in Italia ed Europa. Come è noto, il metodo educativo Montessori risale a 100 anni fa e fu usato per la prima volta con bambini in età puerile dei quartieri più poveri di Roma. Gli elementi caratterizzanti del metodo Montessori sono ben conosciuti. Le classi comprendono allievi di età diverse; si usano materiali educativi particolari; gli allievi hanno la possibilità di scegliersi il lavoro da svolgere in blocchi di tempo protratti; l’approccio è collaborativo; non ci sono voti né test; l’insegnamento di competenze avviene a livello individuale e di piccolo gruppo. Gli insegnanti guidano i bambini attraverso le varie attività in piccoli gruppi invece che stare in piedi di fronte all’intera classe (didattica frontale). Il metodo Musk non è il primo metodo scolastico rivoluzionario per la scuola elementare, basti pensare che Maria Montessori aveva pensato tutto questo già 100 anni fa. Musk avrà molti soldi a disposizione per creare una scuola tecnologicamente avanzata, ma la Montessori è stata lungimirante e Musk ha potuto solo copiare un metodo ormai collaudato.

Rate this item
(1 Vote)
Login to post comments

Video









Vai all'inizio della pagina