Login

Il discorso protezionista di Donald Trump: "America first"

Donald Trump giura a Capitol Hill nel giorno più importante per la storia americana, da questo momento è il 45° Presidente degli Stati Uniti d’America. "Questa cerimonia ha un significato molto importante oggi. Non è solo un trasferimento di amministrazione , ma stiamo riportando il potere al popolo. Per troppo tempo un gruppo ristretto di persone ha gestito il governo. La prosperità era per i politici e non per le imprese". 

 

 

“Da oggi una nuova visione governerà gli Stati Uniti - ha esordito Trump, esplicitando le sue intenzioni sull’operato della sua presidenza - Ogni decisione, su commercio, fisco, esteri, ne dovranno beneficiare i lavoratori degli Stati Uniti. Difenderemo gli interessi degli Usa dalla razzia di altre imprese. Questa tutela porterà prosperità e forza e io combatterò con ogni respiro per questo obiettivo, non vi deluderò. Con due regole semplici: assumi americani, compra prodotti americani. Porteremo le persone fuori dalla disoccupazione”. 

“Vogliamo rafforzare le alleanze e porci contro il terrorismo islamico, per sradicarlo dalla faccia della terra - ha continuato il neo presidente - Americani di tutte le città, vicine e lontane, piccole e grandi, da oceano a oceano: non verrete più ignorati. Renderemo questo Paese prospero, sicuro, grande, grandioso”.
Dio benedica voi e gli Stati Uniti d'America, e insieme faremo tornare grande l’America”. Così chiude il suo discorso Donald Trump, ripetendo anche il suo grande motto che lo ha accompagnato per tutta la sua campagna politica. Mentre nello studio ovale Obama lascia una lettera di rito per il suo successore come vuole la consuetudine. Intanto, Washington era segnata dai disordini che in molti avevano preventivato, a seguito di numerosi dimostranti vestiti di nero (i Black Block) la città ha dovuto rafforzare le misure di sicurezza per l’accesso a Capitol Hill con ben 3 passaggi al metal detector.

Dopo l'insediamento a Capitol Hill,  come vuole la tradizione al neo-presidente Donald Trump è toccato aprire le danze al ballo ufficiale al Liberty Ball. Tra sorrisi e un po' di imbarazzo per Trump, che in pista con Melania sulle note di "My way" non si è rivelato gran ballerino. Si chiude così il grande giorno dell’insediamento della nuova amministrazione Americana che per i prossimi 4 anni dovrà risollevare il paese dalle molte proteste che si stanno accumulando per la nomina a presidente degli stati uniti d’America per Donald Trump.

Rate this item
(0 votes)
Login to post comments

Video









Vai all'inizio della pagina